Cyber-criminali: Non tutti sono degli geni

cyber-criminali
Condividi su:

cyber-criminali

Tutti pensano che i cyber-criminali siano degli geni…. Ma non sempre è così

Ogni volta che pensiamo ad un cyber-criminale, pensiamo sempre ad una persona molto esperta nel settore e che sa sempre quello che fa e come lo fa.

A volte però non è sempre così. Oggigiorno tutti possono dichiararsi degli “hacker” senza avere conoscenze approfondite nel settore.

È quello che è successo in questo caso. Il caso in questione è quella di una botnet di nome Owari, che sfruttava dispositivi IoT (internet delle cose) per sferrare attacchi DDos.

Tutto “normale” si direbbe, ma non è così. I ricercatori della NewSky Security, hanno notato un fatto davvero bizzarro, che fa anche ridere.

Il fatto in questione riguardava il server di comando utilizzato e la sua password. Iniziamo col dire che il server di comando utilizzato, usava la porta 3306, ma la cosa più divertente, se vogliamo dire così, è che la password di accesso al server di comando, era root per il nome utente e root per la password.

Questo rendeva possibile a chiunque di poter accedere al database e smanettarci.

La poca cura della sicurezza ha reso il lavoro per i ricercatori molto più semplice, ed ha strappato anche un sorriso.

Grazie della vostra attenzione e del vostro tempo, Per questo articolo è tutto, alla prossima news!

Appassionato di tecnologia, serie tv e di videogame. Grafico e modellatore 3D.