Mondiali di calcio: Si apre la sfida degli hacker

fifa-world-cup-2018-hacker
Condividi su:

fifa-world-cup-2018-hacker

Anche gli hacker scenderanno in campo

A breve inizieranno i mondiali… ma non solo. L’evento di portata globale non riguarderà solamente il calcio, ma anche gli hacker. La sua grandezza porterà a molti messaggi di phishing, e spam. Ma anche attacchi “politici” ai siti delle varie nazionali.

La società Kaspersky Lab ha lanciato l’allarme truffa sui biglietti venduti on line. I truffatori vendono i biglietti delle partite 10 volte il loro prezzo originale. Le informazioni di pagamento raccolte servono, poi, per attuare in futuro tecniche di phishing e spam ai danni degli acquirenti. In aggiunta a tutto ciò, la società, ha affermato che il 20% dei wi-fi pubblici non sono sicuri, poichè non crittografano il traffico che consente la privacy.

E’ stata, inoltre, stilata una lista con città aventi le reti pubbliche più vulnerabili, e queste sono:

  • San Pietroburgo (37%)
  • Kaliningrad (35%)
  • Rostov (32%)

Mentre le città più piccole, come Saransk e Samara, sono le più sicure. Altro rischio inoltre è il defacement, tecnica che consiste nel cambiare la home page di un sito, o una sua pagina, con messaggi satirici o a sfondo politico.

Il modo più sicuro è fare attenzione a quale link si clicca, aggiornare sempre il pc e il proprio antivirus. Nel caso di e-mail sospette, leggere sempre il mittente, non visualizzare mai il suo contenuto e non cliccare su nessun link presente in essa.

Per questo articolo è tutto, grazie della vostra attenzione ed alla prossima news! Per restare sempre aggiornati, iscrivetevi alla nostra newsletter.

 

 

Appassionato di tecnologia, serie tv e di videogame. Grafico e modellatore 3D.